Casa stampata in 3D è tutto vero!!

A Massa Lombarda, in provincia di Ravenna, tra i capannoni della zona industriale è spuntato un parco: è il Wasp Technology Park, ribattezzato “Shamballa”. Nel viaggio al suo interno – viaggio a Shamballa, appunto, dal titolo del libro di Anne Givaudan e Daniel Meurois sulla presa di coscienza di un’altra dimensione dell’essere – è possibile ammirare Gaia, la prima casa “naturale” al mondo stampata interamente in 3D.

CASA3D

Una stampante in 3d per costruire case

Gaia è stata costruita in poche settimane dal team dell’azienda romagnola Wasp grazie a Crane Wasp. Crane – the infinity 3d printer – è un sistema di stampa tridimensionale per scala architettonica realizzato in due anni di ricerca dall’azienda fondata da Massimo Moretti che ha come logo (e simbolo guida) la vespa vasaia.

La costruzione di una casa in 3d al 100% naturale è stata possibile grazie alla collaborazione con RiceHouse, startup italiana che opera nel campo della bioedilizia attraverso l’uso degli scarti provenienti dalla produzione del riso. Per la realizzazione di Gaia, RiceHouse ha fornito le fibre vegetali attraverso le quali Wasp ha sviluppato una mescola composta per il 25% da terreno prelevato in sito (30% argilla, 40% limo e 30% sabbia), per il 40% da paglia di riso trinciata, per il 25% da lolla di riso e il 10% da calce idraulica. La mescola è stata impastata attraverso l’uso della molazza, in grado di rendere il composto omogeneo e lavorabile.

Gaia ha inoltre un rivestimento e un sistema di isolamento che rispecchiano i principi della bioedilizia e che la rendono quasi completamente autosufficiente a livello di riscaldamento.

fonte articolo sito IDEALISTA IT

fonte foto ILRESTODELCARLINO

Annunci

Gli errori da non commettere quando si decide di vendere casa:

la tua casa

Quando si decide di vendere la propria casa è possibile commettere alcuni errori che rischiano di mettere a repentaglio il successo dell’operazione. Vediamo quali sono i più comuni, secondo Consumer Eroski.

Dare un prezzo sbagliato

Di norma chi vende tende a dare alla propria abitazione un prezzo al di sopra del valore di mercato. Questo, però, causa una diminuzione dei possibili interessati alla compravendita. Per evitare ciò, è bene consultare un esperto immobiliare che conosca i prezzi della zona e che sia in grado di analizzare il caso specifico.

Nascondere alcune informazioni sull’immobile

E’ importante che tutte le informazioni siano chiare e che l’annuncio abbia tante immagini, oltre magari a qualche video e alla documentazione necessaria. Quando si reca a visitare l’immobile, il cliente non deve rimanere negativamente sorpreso. Ogni informazione deve corr

ispondere al vero.

Evitare di vendere senza aver ristrutturato prima

E’ più facile vendere un appartamento ristrutturato, anziché uno da ristrutturare. E’ bene mostrare al potenziale acquirente la casa nelle migliori condizioni possibili e, se necessario, sistemare quel che deve essere sistemato. Può essere molto utile anche contattare chi offre servizi di home staging.

Pubblicizzare l’immobile in diversi modi

Non è sufficiente il passaparola o il cartello “vendesi”. Serve di più. Per pubblicizzare un immobile in vendita bisogna utilizzare il web e i social network. L’obiettivo è raggiungere il maggior numero possibile di persone interessate.

Valorizzare gli aspetti positivi della casa

Tutte le case hanno dei punti forti, bisogna solo valorizzarli. Più si mettono in luce gli aspetti positivi di un immobile e più è possibile venderlo con successo.

Mostrarlo con il giusto arredamento

In questo caso a venire in aiuto sono coloro che offrono i servizi di home staging, capaci di mostrare al meglio un immobile e di renderlo più accattivante.

FONTE IDEALISTA

In Vendita l’intera Città dove è stata girata la serie tv “THE WALKING DEAD”

walking_2

la cittadina fantasma dove è stato girato “the walking dead” in vendita su ebay per 680mila dollari

alla maggior parte delle persone il nome grantville non dirà nulla. ma se diciamo ai fan della serie “the walking dead” che questa piccola località degli stati uniti è stata utilizzata per ricreare la città natale di rick grimes – il protagonista – nel capitolo “clear” della terza stagione, sicuramente le cose cambiano. quel che è certo è che questo villaggio semi-abbandonato, luogo abituale di riprese televisive e cinematografiche, è in vendita su ebay per 680mila dollari (circa 618mila euro)

chi pagherà una tale cifra diventerà proprietario del 90% di questo tipico borgo rurale americano, situato nel cuore della georgia, dove si trovano 11 edifici con quasi 4mila m2 di spazio dedicato ad aree commerciali, abitazioni, ristoranti, una farmacia e uffici

nei prossimi mesi a grantville verranno girate tre nuove pellicole, tra cui il sequel di “the ring”. dopo essere apparsa in “the walking dead”, la cittadina ha acquisito importanza ed è diventata meta turistica, con i tanti curiosi che vogliono andare alla scoperta dei luoghi in cui sono state girate le serie del cuore. a tale scopo, ogni sera viene realizzato un tour al costo di 20 dollari a persona.

FONTE IDEALISTAwalking_6  walking_3 walking_4 walking_5

CANONE RAI Ecco come cambierà e quanto dovremo pagare

Il governo starebbe mettendo a pucanonento alcune modifiche per rendere più leggero il Canone Rai, la tassa più odiata dagli italiani. Per ora sono solo indiscrezioni ma pare che dovrebbe sparire sparire il bollettino individuale con cui si paga (o non si paga) la tassa sul possesso dell’apparecchio televisivo. Un sistema che ci consentirà di pagare molto meno: tra i 35 e i 60 euro l’anno contro gli attuali 113, 50 versati nel 2014.

LEGATO AL REDDITO – Secondo quanto riporta Il Sole 24 Ore, sarà creato un nuovo meccanismo legato ai consumi delle famiglie, che dovrebbe eliminare l’evasione, oggi stimata intorno al 27% delle unità famigliari, riducendo al contempo l’importo del canone. Quest’ultimo sarà adeguato al reddito e ai consumi delle famiglie.

DICHIARAZIONE IRPEF – La cosa più semplice sembra quella di inserire nelle dichiarazioni Irpef il possesso o meno di un apparecchio televisivo e pagare di conseguenza in base al reddito (difficile che il 27% delle famiglie possa dichiarare di non possedere nemmeno un apparecchio tv, presente nel 98% delle famiglie secondo le indagini di mercato).

GLI IMPORTI – L’importo massimo dovrebbe oscillare intorno ai 60 euro, il minimo intorno ai 35 euro. L’introito stimato per finanziare il servizio pubblico sarà intorno ai 2 miliardi, rispetto al miliardo e 700 milioni attuale, anche grazie a parte dei proventi che lo Stato ricava da tutti i Giochi, compresa la Lotteria Italia.

articolo di Ettore Mieli visto su soldiweb

Australia : la casa aggrappata alla scogliera

casa_architetti_1 casa_architetti_3

Lascia senza fiato la casa aggrappata su una scogliera sulla costa di victoria, in australia. la singolare abitazione è stata pensata dallo studio di architettura modscape. il progetto si chiama “cliff house” ed è decisamente estremo

l’idea è quella di una casa modulare, che anziché sedersi sulla scogliera ci si aggrappa letteralmente. l’abitazione rappresenta una naturale estensione della scogliera, dando vita a un incredibile collegamento con l’oceano. la serie di moduli sovrapposti sono ancorati alla roccia con perni in acciaio

l’ingresso alla casa è consentito dal posto auto coperto situato al piano superiore, lì un ascensore collega verticalmente i diversi ambienti. all’interno è possibile trovare un arredamento minimalista. a dominare è la vista sull’oceano, che regala un’esperienza unica. la casa ideale per chi ama le forte emozioni

fonte idealista